COLLABORATORI ESTERNI


Dott.ssa ADRIANA TREMOLADA

PSICOLOGA e PSICOTERAPEUTA di orientamento junghiano

In collaborazione per consulenze psicoterapiche, supervisioni e corsi di Mindfulness.

Leggi di più

“La salute si trova solo nell’autentico. Non c’è bellezza senza autenticità, ma per arrivare a quello che siamo davvero dobbiamo scoprire ed eliminare quello che non siamo. Dobbiamo anche imparare che le circostanze difficili della vita non sono un ostacolo, ma una opportunità per accrescere la nostra forza. Ė necessario mantenere la fiducia in se stessi e rendersi conto che è possibile cambiare atteggiamento, modo di vedere le cose, anche se non è possibile cambiare le circostanze. I problemi arrivano per insegnarci qualcosa che abbiamo bisogno di sapere. Non bisogna avere paura. La vita è straordonaria.”

Associazione Culturale Realtà Debora Mancini

L’associazione Realtà Debora Mancini collabora alla realizzazione del progetto di prelettura “Per la lettura non siamo mai troppo piccoli”
Curato da Debora Mancini, attrice.

L’associazione Realtà Debora Mancini collabora alla realizzazione del progetto musicale “Per la musica non siamo mai troppo piccoli” curato da Daniele Longo, musicista e insegnante AIGAM.

Leggi di più


I libri scelti da leggere sono tratti dalla letteratura per bambine/i da 0 a 36 mesi, molti dei quali, anche consigliati dai curatori del progetto Nati Per Leggere.

“Solo quando si è bambini si coglie con evidenza che le parole hanno forma, suono, colore, consistenza” da Leggere ad alta voce, di R. Valentino Merletti.

Simona Barbieri

Simona Barbieri Mckenzie, cantautrice, topliner, musicoterapeuta e art director.

In collaborazione per i suoi corsi di musicoterapia
“FAVOLE NEL PANCIONE®” – CORSI DI MUSICOTERAPIA PRENATALE per donne in gravidanza.
PRIME NOTE® – PERCORSO DI MUSICOTERAPIA POSTNATALE per mamme e bimbi 8-18 mesi

Leggi di più

“Conosciamo tutti il potere della musica, le emozioni che nascono e si stemperano al ritmo delle note che amiamo ascoltare. Ascoltare musica, di qualsiasi genere piaccia fa bene alla nostra anima. Le esperienze sonore sono personali e insindacabili, l’importante è avere musica nella propria vita e cantare. Il detto “canta che ti passa” non è nato a caso. Chiunque di noi, anche solo una volta, mentre guidava magari incastrato nel traffico, ha alzato la radio per cantare a squarcia gola e tutte le problematiche sono improvvisamente scomparse per lasciare via libera, anche solo per brevi istanti, a quello spazio interiore in cui ci possiamo ancora esprimere senza preoccuparci del giudizio altrui. Un angolo in cui un corpo vibrante, quale siamo tutti, ha potuto vibrare libero ”